Meglio un’etichettatrice manuale o automatica? Confronto, vantaggi e svantaggi dell’una e dell’altra

Grazie alla straordinaria crescita che nel settore della tecnologia in questi anni si è registrata su tutti gli ambiti professionali, tecnici e operativi, possiamo dire senza tema di smentita che in ogni ambito produttivo oggi si trovano prodotti di grande evoluzione e qualità.

Tra i vari ambiti in cui il progresso ha evidenziato degli enormi passi avanti vi è ad esempio quello che produce generato macchine etichettatrici, divenute nel tempo da prodotto di settore ad un mezzo dalla elevata qualità e dalla competitività usato, oggi, da moltissime persone non solo per motivi professionali.

Una delle principali strade da percorrere per vederci chiaro, quando si parla di macchine etichettatrici è quella di andare ad analizzare come hanno migliorato, su livelli diversi, le varie esigenze dei singoli. Infatti, come sappiamo, tutti troviamo facile capire cosa fanno e a cosa possono servire le etichettatrici: ma capirle l’enorme utilità che è aumentata per un numero sempre più ampio di persone, ci porta a capire anche come mai non solo in diversi settori lavorativi ma anche nella quotidianità del singolo, una macchina etichettatrice sia utile.

Ovviamente, resta inteso il fatto che si tratti per lo più di un prodotto per produzionilavoro specifici e di settore. In virtù di questo e del grande percorso di miglioramento, andare a capire quale sia la migliore etichettatrice su cui puntare è particolarmente complicato a meno che non ci gettiamo a capofitto nel novero delle indagini di quelle che sono di fatto le sue specificità, le sue categorie e, una volta scelte, anche le sue principali caratteristiche.

In particolar modo, pertanto possiamo ad esempio distinguere una etichettatrice manuale, da una automatica. Queste ultime, di recente, forse hanno rappresentato il prodotto, tra quelli del genere, più apprezzato. Ma perché? Quali sono dunque gli aspetti chiave di una etichettatrice manuale e di quella automatica?

In cosa si distinguono? Quali sono le migliori etichettatrici manuali e quali quelle automatiche? Andiamo a vederlo analizzandone gli aspetti principali e anche quelli comuni.

 

 

Etichettatrice con controllo manuale e automatico: quali sono le principali qualità

Quando si parla di etichettatrice manuale come è naturale che sia si stanno evidenziando dei prodotti che rientrano in un tipo di produzione e di segmenti di mercato che mirano a esigenze specifiche e dunque anche ad una certa praticità e della funzionalità e tempistiche.

Se invece si parla ancor più nello specifico di quelle automatiche, in pratica si parla di livelli più ampi di produzione, di tempi di realizzazione e di ammontare di quantitativi che necessitano, per definizione, di una automatizzazione maggiore e con procedure ben incanalate in un processo ‘produttivo’ ben scandito.

Di fatto dunque la scelta tra un modello di tipo manuale osu di una etichettatrice automatica dipende, a tutto tondo, non appenada esigenze di tipo personale o da motivazioni oggettive che fanno riferimento al tipo di lavoro da fare: ma anche ai tempi di lavorazione, alla quantità di lavoro e alle grandezze del volume produttivo.

Disporre ad esempio di una etichettatrice manuale significa non appena ricorrere a personale avvezzo all’uso, ma anche una praticità davvero importante: in termini di qualità, anche per efficacia e per tempistica,  c’è una differenza tra la etichettatrice manuale che viene preferita da molti, in diversi ambiti lavorativi, e una etichettatrice automatica, che invece è scelta per attività di dimensioni maggiori.

Questo perchè in buona sostanza rappresenta una etichettatrice in grado di rispondere a diversi oneri professionali in settori quali l’industria e il commercio nei quali la tempistica e quantità spiccate implicano procedure lavorative maggiori.  Una situazione simile può valere, in molti casi per quelli delle spedizioni e dei pacchi.

In dettaglio va detto però che molte produzioni puntano su etichettatrici con gestione manuale perchè consentono, in quanto macchinari di prioritaria efficacia sul punto di vista della praticità e della economicità, di mantenere un livello di produzione di qualità e della tempistica davvero ridotto ma anche di intervenire in tempo reale nelle modifiche e nelle correzioni anche minime, essendo per appunto un livello manuale di lavoro.

Stiamo discutendo in ogni caso di macchine etichettatrici che sono davvero super avanzate e di strumenti digitali professionali di spiccato livello in ambo i casi, per la cui scelta, tanto nel contesto dei prodotti manuali che in quello delle etichettatrici automatiche, sovente viene fatto dipendere dalla mera soggettività.

Specifiche tecniche delle etichettatrici

Occuparci di etichettatrici  siano esse automatiche o manuali vuole dire però nel contempo anche valutare per bene alcune delle caratteristiche in comune. Nel dettaglio possiamo asserire ad esempio che per ambedue i modelli è focale mantenere l’attenzione alta sul livello ed sulle quantità di etichettature da produrre, o al voltaggio della produzione.

In questo contesto, si ragiona, in base anche alle specifiche analisi dei professionisti del campo, che una buona velocità dell’etichettatrice manuale ad esempio possa portare alla generazione di 25 e 50 pezzi al minuti. Ritmi elevati e produzioni alti, decisamente più alti, sono invece riferibili alle macchine automatiche.

Va ricordato che maggiore è il ritmo di produzione e maggiori sono i consumi come è logico che sia ed è per questo che è importante soffermarsi a valutare in partenza quale possa essere, di fatto l’equilibrio tra produzione energetica e costi elettrici.

Altri aspetti da tenere  in considerazione poi fanno riferimento a:

la facilità della produzione: di norma, anche se manuali, tali macchinari sono in grado di generare una produzione capace di essere semplice e rapida per completare l’etichettatura. Ovvio, che nei modelli automatici il problema non si pone.

La resistenza: il macchinario deve essere realizzato di materiale durevole. Di norma l’etichettatrice è realizzata in acciaio inossidabile di alta qualità. Più grande è il macchinario più gli ingranaggi hanno necessità di manutenzione e di tutela, ed è per questo che è utile farsi indirizzare su apparecchi in grado di resistere a luce, al calore, a situazioni di umidità.

Etichettatrici e alta tecnologia

E’ ovvio che appare cruciale in questo contesto valutare come la macchina etichettatrice sia automatica che manuale sia davvero in grado di produrre delle ampie personalizzazioni sul piano delle produzioni. Sia per quanto concerne la quantità che la qualità infatti, il macchinario deve poter interagire con vari device, riconoscere programmi e immagini, generare modifiche e formattazioni diverse, e vari caratteri e correzioni.

La compatibilità con alcuni dei principali programmi di grafica in genere non è un problema per le etichettatrici automatiche, anche se oggi pure le manuali rispondono a queste esigenze e, quando si parla di relazione tra software di etichettatura e il macchinario, non si corrono più rischi come un tempo.

Tra le altre cose, oggi contiamo anche molto su di una etichettatrice che si vanta delle tecnologia touch screen la cui ovvia compatibilità con i principali device operativi è oltremodo un vantaggio.

In questo contesto dunque

bisogna esser certi che la etichettatrice manuale, oltre a quella automatica, abbia la capacità di interfacciarsi con i diversi dispositivi Android ed Apple ed i loro sistemi operativi, soprattutto in temini di ‘impaginazione’ e stampa’, ed in grado di rispondere in termini positivi a varie forme di connessioni, quali quelle wireless e bluetooth, che siano operative anche da remoto con cellulare o tablet, e app.

In considerazione dei vari usi professionali e non a cui possono indirizzarsi le etichettatrici, oggi non è tanto più importante comprendere se sia migliore uno tra i modelli manuali e automatici. Quanto, di norma, comprendere il tipo di uso che abbiamo intenzione di fare, a cosa ci servono davvero questi apparecchi e di conseguenza andare poi ad analizzare tutte le caratteristiche tecniche di uno e dell’altro.


Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
etichettatricemigliore.it