Perché l’etichettatrice non funziona? Problemi e possibili soluzioni

Un’etichettatrice è un macchinario di dimensioni contenute in grado di stampare etichette.

La sua presenza la si può riscontrare in uffici, studi professionali, piccole aziende,  magazzini, negozi che abbiano necessità di stampare indirizzi, prezzi, codici a barre, istruzioni di spedizione e conservazione pacchi ecc.

Messe a punto per produrre quantitativi consistenti di etichette con un certo ritmo ma, nondimeno, pratiche e facili nell’utilizzo.

Ogni modello è corredato del necessario manuale d’istruzioni; si consiglia vivamente di consultarlo prima della messa in funzione del dispositivo, anche perché riporta le necessarie informazioni su come impostare correttamente il bozzetto dell’etichetta che intendiamo stampare.

Tuttavia, anche nel caso in cui siano state seguite le istruzioni di settaggio, può accadere che l’etichettatrice non funzioni.

Lasciando ai manutentori esperti la risoluzione dei problemi tecnici importanti, andiamo a vedere quali possono essere le problematiche più comuni e le loro semplici risoluzioni.

Prima, però, è bene dare una descrizione per sommi capi di un’etichettatrice e del suo funzionamento.

 

I principali modelli di etichettatrici

Le etichettatrici palmari sono dispositivi di dimensioni ridotte, tali da renderle facilmente trasportabili dove occorre.

Sono dotate di uno schermo su cui poter controllare l’impostazione dell’etichetta prima di mandarla in stampa, redatta tramite apposita tastiera alfa numerica.

Questa, fornita di menu a frecce, permette anche di fissare le impostazioni di base scegliendo fra le opzioni proposte: lingua, formattazione del testo, font del carattere e sua grandezza, simboli e caratteri stranieri, ecc.

Dal momento che il punto di forza di questo genere di etichettatrice è la sua trasportabilità, essa funziona per lo più a batterie ed incorpora il nastro di stampa delle etichette al suo interno, in apposito alloggiamento.

Le etichettatrici con desktop, invece, sono a postazione fissa, anche perché, nella maggior parte dei casi, alimentate via cavo. Sono compatte e di dimensioni più grandi. Generalmente sono di fascia più alta poiché consentono una produzione quantitativamente superiore e qualitativamente più articolata di etichette. Inoltre, possono stampare su nastri di materiali e dimensioni diverse.

Necessitano di un dispositivo esterno (pc, tablet) su cui abbozzare l’etichetta che poi loro provvederanno a stampare.

Come vengono stampate le etichette?

Al momento due sono i metodi utilizzati, ambedue tramite testina di stampa:

  • Stampa termica diretta: la testina di stampa riscalda direttamente un nastro cartaceo di materiale termosensibile provocandone il cambio di colore e imprimendovi il testo dell’etichetta;
  • Stampa a trasferimento termico: la testina in questo caso va a riscaldare un nastro inchiostrato che trasferisce l’inchiostro così sciolto sulle etichette imprimendovi il testo.

Se abbiamo seguito le istruzioni per impostare l’etichettatrice, abbiamo messo a punto il nostro bozzetto, diamo avvio alla stampa ma il dispositivo non parte…

Perché l’etichettatrice non funziona?

Se l’etichettatrice non si accende

  • Le batterie potrebbero non essere messe correttamente. Verificare anche il rispetto delle polarità.
  • Le batterie potrebbero essere esaurite.
  • Lo sportello delle batterie potrebbe non essere chiuso bene.
  • Il cavo di alimentazione potrebbe non essere infilato correttamente nella presa.

Se l’etichettatrice si blocca durante la stampa

  • Le batterie potrebbero essere scariche o male inserite.
  • Il nastro potrebbe essere finito o vicino alla fine. Estrarre la cassetta ed eventualmente sostituirla
  • La testina di stampa potrebbe essere surriscaldata. Lasciarla raffreddare e riprovare la stampa.

Se l’etichetta esce con delle macchie o delle strisce vuote

  • Generalmente strisce o lettere di bassa definizione indicano che la testina di stampa è sporca. Con molta cautela procedere alla sua pulizia.
  • Talvolta, le righe possono essere anche causate da pieghe o grinze presenti sul nastro. Verificare. In alternativa si può usare un nastro poco più largo dell’etichetta.
  • Le macchie bianche possono invece essere imputabili a sporcizia e detriti depositatisi sul rullo. È necessario procedere alla sua pulizia.
  • Se l’etichetta presenta delle righe bianche verticali, potrebbe essere imputabile ad un mal funzionamento della testina e potrebbe essere necessario sostituirla.

Se l’etichetta esce bianca

  • La temperatura di stampa potrebbe essere impostata su un valore troppo basso. È un parametro che va configurato sul driver della stampante in funzione del materiale su cui si intende stampare. Potendo utilizzare più materiali, è necessario ogni volta adeguare le impostazioni di stampa al tipo di etichetta che si intende usare.
  • Il nastro potrebbe non essere caricato correttamente

Se l’etichetta si taglia con difficoltà

  • Probabilmente sulla lama della taglierina si sono accumulate delle scorie. Facendo attenzione alla lama affilata, procedere alla sua pulizia.

Se l’etichettatrice non stampa o il nastro non scorre

  • La stampante non è pronta. Il display del pannello di controllo deve mostrare lo stato “Ready”; in mancanza, si deve accendere una luce verde.
  • Controllare che la cassetta nastro sia inserita correttamente.
  • Verificare che il nastro non sia esaurito. Nel caso, sostituirlo.
  • Controllare che il coperchio sia chiuso.
  • Verificare che il nastro scorra sotto le apposite guide.
  • Controllare che non sia stato pigiato un tasto con un comando diverso.
  • Verificare che il WI-FI sia acceso
  • Controllare di aver impostato le giuste misure dell’etichetta in funzione del nastro utilizzato.
  • Verificare nelle Impostazioni di Comunicazione di aver impostato la corretta stampante

Se la stampante salta alcune etichette

  • È necessario procedere ad una calibrazione della stampante
  • La dimensione dell’etichetta non è correttamente impostata sul driver o sul programma utilizzato per creare le etichette

Se la qualità di stampa è scarsa

  • La temperatura di stampa potrebbe essere impostata su valori troppo bassi o troppo alti in relazione al materiale su cui stampare.
  • La velocità di stampa potrebbe essere troppo alta.

Se l’etichetta stampata presenta margini eccessivi ai lati

  • È un problema di Impostazioni errate in fase di abbozzo dell’etichetta. Selezionare dal menu Margini e ridurne le dimensioni.

Se l’etichetta esce decentrata

  • In Impostazioni bisogna correggere il valore della larghezza dell’etichetta

Se la stampa risulta ingrandita o ridotta rispetto al layout

  • Controllare che i DPI (la risoluzione) impostati sul driver corrispondano a quelli della testina.

Prima del primo utilizzo è bene leggere il manuale d’istruzioni allegato. 

Per non rischiare di danneggiare il dispositivo e per ottenere un buon risultato sarà sempre bene verificare in anteprima di stampa la corretta impostazione dei vari parametri: misure delle etichette in relazione al nastro usato, livello di temperatura e velocità di stampa in base al tipo di nastro e di testo, eccetera. 

È del tutto normale dover procedere talvolta a delle stampe di prova, prima di ottenere il risultato finale desiderato.

Come ultimo suggerimento, si ricorda di maneggiare il dispositivo sempre con cura e delicatezza, evitando urti, strappi ed azioni violente. Alcune componenti, come la testina di stampa, sono piuttosto delicate, altre, come la taglierina, affilate.

Una semplice ma regolare manutenzione garantirà una vita più lunga alla nostra etichettatrice.


Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
etichettatricemigliore.it