Etichettatrice con bilancia: perché comprarle? Istruzioni per l’uso, foto e dettagli

Ci troviamo sempre più immersi in un universo di tecnologia e di sviluppi dal punto di vista tecnico e pratico che in tutti i settori hanno prodotto, in questi anni, non già appena la creazione di tanti nuovi prodotti dal grande potenziale di praticità, e utilità e una competenza specifica spiccata, ma anche tutta una serie di miglioramenti e di trasformazioni di prodotti e attrezzature che già esistevano, e che sono state oltremodo potenziate.

Qualunque sia il nostro ambito di indagine, avremo sempre la possibilità di imbatterci in strumenti fortemente avanzati sul piano della qualità e della convenienza, con valori di mercato ridotti, a fronte della importante concorrenza, e tuttavia un miglioramento delle prestazioni.

Potremmo fare molti esempi al riguardo, e in questo caso ci soffermiamo sulla branchia produttiva che riguarda le cosiddette macchine etichettatrici. Tutti sappiamo cosa fa una etichettatrice, e nello stesso tempo sappiamo bene anche come questo apparecchio, molto utile per una vasta quantità di persone e in diversi ambiti lavorativi, e non solo, ha diverse categorie di prodotti.

In questo senso, come facciamo a distinguere quale possa essere la migliore etichettatrice su cui imbatterci per fare un acquisto sul mercato? Alla luce della corposità di questo tipo di prodotto, scisso e diviso in varie sotto categorie, per capire quali siano le migliori dovremmo fare uno sforzo per distinguerne le caratteristiche e le peculiarità.

Ma ancora prima, sarebbe opportuno andare a diminuire il carico di prodotti su cui possiamo imbatterci andando a selezionare i migliori in base ad alcuni aspetti dominanti o alla categoria specifica di un tipo particolare di etichettatrice. 

Per esempio quelle con bilancia. In cosa si differenziano? Quali sono le migliori etichettatrici con bilancia? Andiamo a scoprirlo insieme, analizzando gli aspetti peculiari.

 

Etichettatrice con bilancia: quali sono le migliori

Quando si parla di etichettatrice con bilancia naturalmente si entra tra i meandri di un particolare segmento di produzione e di mercato che risulta specifico per alcuni particolari ambiti lavorativi, come quello relativo alla industria per esempio, o al commercio, e per alcuni settori specifici come quelli dedicati alla spedizioni, alla elaborazione e preparazione dei pacchi, siano essi postali o meno.

Il settore si riferisce in particolare a produzioni di etichettatrici con bilancia di diversa entità, peso, dimensioni, e funzioni: si passa da quelle di ridotte dimensioni e quelle con una piattaforma grande, tra i 150 kg e i 300 kg,  ma in ogni caso si parla di macchine etichettatrici molto avanzate e di bilance digitali professionali.

Uno dei primi parametri di ricerca, in questo caso, fa riferimento a tre indirizzi di qualità. Ovvero

la precisione nella misurazione dei pesi, con limiti e margini di errore davvero trascurabili, il funzionamento prolungato nel tempo e il supporto di peso garantito. In più, occhio alle modalità di visualizzazione del peso.

In questo senso, tra le principali indicazioni da seguire da parte di chiunque volesse acquistare una etichettatrice con bilancia vi è quello di puntare ad una macchina che proponga la massima gamma di visualizzazione del peso (in kg, lb e oz).

Quanto alla precisione nella stima dei pesi, occhio al minor margine possibile, che si aggira intorno allo 0,05 kg.

A questo si connette di conseguenza la capacità di supportare un peso maggiore possibile: chi potesse, dovrebbe poter scegliere prodotti che arrivano a reggere fino a 300 kg di peso.

Occhio come detto, infine, alla durata della etichettatrice, che dovrebbe essere sempre ampia con sistema di batterie consolidato.

Etichettatrici con bilancia: programmi, impostazioni, funzionamento

Le etichettatrici con bilancia fanno riferimento ad un elevato livello di tecnologia, ed è per questo che oggi rivestono una grande importanza i vari programmi e le diverse impostazioni di funzionamento. Da questo punto di vista

occhio alla presenza di programmi in modalità touch screen, e alle varie ipotesi di personalizzazione tramite collegamento con tanti vari e diversi device. Tra i quali appunto smartphone o tablet e il tutto ovviamente sempre alla presenza di  una rete wireless o tramite l’app di riferimento.

Si tratta di una rivoluzione tecnologica di cui si beneficiano molti operatori del settore, oggi, per andare ad ottimizzare costi di produzione e di tempi di lavoro.

Quanto ai programmi di impostazioni per le etichettatrici, possiamo dire che sul mercato oggi sono disponibili diversi modelli di etichette pre impostati per ogni tipo di uso e di finalità: per scuola, per l’ufficio, per prodotti da casa o da giardino, per dei regali, per lavori o operazioni di archivio, per le segnalazioni, per i pro memoria e via discorrendo.

Prodotti di alto livello: quali caratteristiche

Quelle di cui sopra sono alcune delle principali caratteristiche delle etichettatrici con bilancia di alto livello ma non solo. Quando si parla di prodotti top di gamma, di norma

abbiamo a disposizione una macchina con un elevato display retro illuminato, e nello specifico anche tre display digitale per la gestione di tutta la procedura e l’operatività.

Di norma, le etichettatrici di un certo livello dispongono di sistemi per indicazioni standard, con 20 tasti per etichette o prezzi diretti per gli articoli più comuni e popolari.

Altro aspetto importante è quello relativo al risparmio energetico e anche alla pulizia del macchinario. In particolare

da una parte abbiamo un sistema di spegnimento con retro illuminazione che dopo pochi secondi permette di mettere in stop la macchina. Dall’altro lato esistono dei meccanismi di pulizia con una  struttura anti sporco che, tramite alla presenza di scanalature per l’acqua lungo il bordo dell’alloggiamento esterno e degli appositi anelli di tenuta sui fori di ingresso superiori del’alloggiamento, permette di impedire l’accumulo di sporcizia e residui vari.

La personalizzazione, le compatibilità, le connessioni

Alcuni degli aspetti focali da tenere a mente quando si punta su di una etichettatrice con bilancia ovviamente fanno riferimento alla possibilità di personalizzare la produzione, come detto anche tramite collegamenti ad apparecchi vari, siano cellulari, tablet o qualunque altro connesso ad app pensate appositamente.

Ribadito il senso della importanza dei vari modelli pre impostati per ogni applicazione professionale o meno delle etichette, resta da puntare l’occhio sulle compatibilità e sulle connessioni. In questo senso

bisogna esser certi che la etichettatrice con bilancia sia compatibile con i vari dispositivi Android ed Apple ed in grado, laddove possibile, di sfruttare la potenza tecnologica del  controllo vocale e ortografico. Quanto alle connessioni, cruciali sono quelle wireless e bluetooth, che comunque rendano il prodotto gestibile tramite mobile o tablet, via app.


Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
etichettatricemigliore.it