Quali sono le componenti principali di un’etichettatrice? Spiegazione e dettagli

1
2
3
4
5
DYMO LabelManager 160, Tastiera QWERTZ (Importato dalla Germania)
Dymo LetraTag LT-100H - Impresora de etiquetas, color azul (versión extranjera)
DYMO LabelManager 160 Stampante per etichette a trasferimento termico 180 x 180 DPI
Brother PT-H100R Etichettatrice Palmare, fino a 12 mm, Velocità di Stampa Fino a 20 mm/sec
Dymo Etichettatrice a rilievo Junior per uso domestico
DYMO LabelManager 160, Tastiera QWERTZ (Importato dalla Germania)
Dymo LetraTag LT-100H - Impresora de etiquetas, color azul (versión extranjera)
DYMO LabelManager 160 Stampante per etichette a trasferimento termico 180 x 180 DPI
Brother PT-H100R Etichettatrice Palmare, fino a 12 mm, Velocità di Stampa Fino a 20 mm/sec
Dymo Etichettatrice a rilievo Junior per uso domestico
9.4/10
9.2/10
9.2/10
9/10
8/10
DYMO
DYMO
DYMO
Brother
DYMO
Bestseller No. 31
DYMO LabelManager 160, Tastiera QWERTZ (Importato dalla Germania)
DYMO LabelManager 160, Tastiera QWERTZ (Importato dalla Germania)
Schermo LCD, lunghezza massima etichetta: 1.2 cmTipo di banda magnetica: D1; Tastiera QWERTZ (tedesco)Tasti di formattazione veloce (grassetto, corsivo, verticale, sottolineato, imballato)
9.4/10
Bestseller No. 32
Dymo LetraTag LT-100H - Impresora de etiquetas, color azul (versión extranjera)
Dymo LetraTag LT-100H - Impresora de etiquetas, color azul (versión extranjera)
Con 5 diverse dimensioni dei caratteri, 7 stili di stampa e 8 diversi tipi di corniciVisualizza la resa dei caratteri sul display grafico prima della stampaCon memoria da 9 posizioni per le tue etichette preferite e possibilità di stampa su due righe
9.2/10
Bestseller No. 33
DYMO LabelManager 160 Stampante per etichette a trasferimento termico 180 x 180 DPI
DYMO LabelManager 160 Stampante per etichette a trasferimento termico 180 x 180 DPI
Schermo LCD, larghezza etichetta: 6 mm, 9 mm, 12 mmTipo di banda magnetica: D1; Tastiera QWERTYTasti di formattazione veloce (grassetto, corsivo, verticale, sottolineato, imballato)
9.2/10
Bestseller No. 34
Brother PT-H100R Etichettatrice Palmare, fino a 12 mm, Velocità di Stampa Fino a 20 mm/sec
Brother PT-H100R Etichettatrice Palmare, fino a 12 mm, Velocità di Stampa Fino a 20 mm/sec
9.0/10
Bestseller No. 35
Dymo Etichettatrice a rilievo Junior per uso domestico
Dymo Etichettatrice a rilievo Junior per uso domestico
8.0/10

Un’etichettatrice è un piccolo marchingegno elettronico messo a punto per stampare etichette. Di vario genere, su materiali diversi, in ambiti e per scopi differenti.

A ben pensarci, la presenza discreta di un cartellino che riporti un codice, un nome, delle istruzioni d’uso, delle precauzioni, delle temperature, un indirizzo… nel mondo che ci circonda è decisamente frequente.

Per capire quali siano i componenti principali di una etichettatrice, bisogna prima sapere, almeno a grandi linee, come funziona.

Come funziona una etichettatrice

Le etichettatrici stampano mediante una testina di stampa. 

Questa può riscaldare direttamente un nastro termosensibile imprimendovi il testo dell’etichetta tramite cambio di colore del nastro stesso.

Tale tecnica è chiamata stampa termica diretta.

Diversamente, la testina di stampa può andare a riscaldare un nastro inchiostrato o carbongrafico che trasferirà l’inchiostro sciolto dal calore sull’etichetta.

Questa tecnica è chiamata stampa a trasferimento termico.

La testina di stampa

La testina di stampa è quindi una componente importante all’interno di una etichettatrice. 

È anche una parte piuttosto delicata e soggetta ad usura; è sostituibile, ma il suo costo è generalmente abbastanza importante rispetto a quello del dispositivo nel suo complesso. Per questo, oltre a toccarla il meno possibile, soprattutto a mani nude, è bene sottoporla a regolare manutenzione e pulizia seguendo le istruzioni consigliate dalla casa produttrice.

Generalmente, la testina delle stampanti a trasferimento termico ha una vita più lunga perché il ribbon la preserva dalla polvere e da altri detriti presenti sulle etichette.

In base alla complessità della stampa ed al tipo di materiale dell’etichetta, la testina può aver bisogno di lavorare a temperature più alte e può quindi surriscaldarsi.

In quel caso, è bene interrompere la stampa e lasciarla raffreddare.

Il nastro per stampare

Il nastro è un altro elemento importante perché deve essere adeguato al sistema di stampa: se mettiamo una bobina di nastro normale in una etichettatrice a stampa termica diretta, non otterremo nessun risultato, perché il nastro non è termosensibile!

Il nastro termico comunemente usato può essere:

  • non protetto: il più economico, adatto ad etichette semplici, che non devono durare a lungo;
  • protetto: un pò più costoso ma in grado di garantire una vita più lunga all’etichetta, fino a 6 mesi;
  • sintetico: il più costoso, ma anche il più duraturo e resistente all’acqua.

In caso di stampa a trasferimento termico il tipo di ribbon va selezionato in funzione di alcuni parametri fondamentali:

  • il tipo di materiale su cui sarà stampata l’etichetta
  • la durata della stampa
  • il settore di applicazione dell’etichetta
  • l’eventuale necessità di resistere ad eventi climatici, abrasioni o sostanze corrosive.

In questo caso, comunque, i ribbons possono sostanzialmente essere in:

  • cera – per stampa su etichette di carta, previste per ambienti al chiuso;
  • cera/ resina – durano più a lungo su etichette in carta liscia o patinata o lucida;
  • resina – adatti per etichette in materiale sintetico: poliestere, polipropilene, vinile. Le etichette così stampate hanno una buona resistenza al sole, all’acqua, ai graffi, alle sostanze abrasive.

La componente “prestazioni”

Un’altra caratteristica da valutare attentamente, anche in funzione dell’uso che intendiamo fare dell’etichettatrice, è la componente delle prestazioni che il dispositivo è in grado di sostenere:

  • la risoluzione – è il numero di “punti” o pixel che una stampante riesce ad imprimere in un pollice (2,54 cm). Questo valore indica il livello di precisione della stampante che si traduce nella qualità finale dell’etichetta. Più è alto, più il prodotto finale sarà definito e di qualità.
  • la velocità di stampa – generalmente misurata in numero di etichette al minuto o in millimetri al secondo, tenendo conto di disegni particolarmente elaborati che potrebbero preferire una velocità più bassa per ottenere una migliore risoluzione. Un altro fattore che determina la velocità è la scelta fra il bianco e nero o il colore.
  • il colore – non è solo un vezzo. Per molti settori è fondamentale poter stampare etichette a colori per evidenziare un prodotto o far risaltare un’informazione importante.

Il software

Il software per editare un’etichetta è generalmente presente nelle etichettatrici palmari, dispositivi contenuti nelle dimensioni tanto da essere trasportabili. Esse constano di un piccolo schermo che riporterà il testo dell’etichetta digitato su acclusa tastiera. Se lo schermo non è touch, un menu a frecce permetterà di scegliere da appositi sotto-menu una selezione di personalizzazioni dell’etichetta finale.

Le etichettatrici con desktop invece possono stampare dei modelli preparati su un pc o un tablet indipendente, tramite appositi programmi o semplicemente usando quelli comuni inclusi nei pacchetti office.

Al di là della creatività e fantasia di chi computa l’etichetta è bene verificare le estensioni files che l’etichettatrice può supportare oltre alle diverse dimensioni delle etichette e la varietà dei materiali d’uso su cui può stampare. 

Una volta acquisita una panoramica generale delle prestazioni possibili dei vari modelli, la scelta dovrà essere fatta in base alle proprie esigenze ed aspettative.

La connettività

Un’altra componente da tenere in considerazione è infine la connettività con l’etichettatrice. La porta USB consente l’accesso ad una periferica per volta; il collegamento WI-FI permette, per esempio in ufficio con più persone, la connessione contemporanea di più computer.

Concludendo

Una volta valutate le componenti principali che definiscono le caratteristiche di una etichettatrice si possono considerare tutti i dettagli e gli aspetti secondari e procedere alla scelta del giusto prodotto.

Classifica dei Migliori Prodotti

1 DYMO LabelManager 160, Tastiera QWERTZ (Importato dalla Germania)

DYMO LabelManager 160, Tastiera QWERTZ (Importato dalla Germania)

  • Schermo LCD, lunghezza massima etichetta: 1.2 cm
  • Tipo di banda magnetica: D1; Tastiera QWERTZ (tedesco)
  • Tasti di formattazione veloce (grassetto, corsivo, verticale, sottolineato, imballato)
2 Dymo LetraTag LT-100H - Impresora de etiquetas, color azul (versión extranjera)

Dymo LetraTag LT-100H - Impresora de etiquetas, color azul (versión extranjera)

  • Con 5 diverse dimensioni dei caratteri, 7 stili di stampa e 8 diversi tipi di cornici
  • Visualizza la resa dei caratteri sul display grafico prima della stampa
  • Con memoria da 9 posizioni per le tue etichette preferite e possibilità di stampa su due righe
3 DYMO LabelManager 160 Stampante per etichette a trasferimento termico 180 x 180 DPI

DYMO LabelManager 160 Stampante per etichette a trasferimento termico 180 x 180 DPI

  • Schermo LCD, larghezza etichetta: 6 mm, 9 mm, 12 mm
  • Tipo di banda magnetica: D1; Tastiera QWERTY
  • Tasti di formattazione veloce (grassetto, corsivo, verticale, sottolineato, imballato)
4 Brother PT-H100R Etichettatrice Palmare, fino a 12 mm, Velocità di Stampa Fino a 20 mm/sec

Brother PT-H100R Etichettatrice Palmare, fino a 12 mm, Velocità di Stampa Fino a 20 mm/sec

  • Velocità di stampa fino a 20 mm/sec
  • Stampa su etichette serie TZe da 3.5 a 12 mm
  • Funzionalità di Auto Design per etichette preconfigurate con cornici e simboli
5 Dymo Etichettatrice a rilievo Junior per uso domestico

Dymo Etichettatrice a rilievo Junior per uso domestico

  • Con il meccanismo “gira e fai clic”, è progettata ergonomicamente per essere usata facilmente...
  • Il testo può essere centrato sull’etichetta utilizzando i delimitatori inizio/fine....
  • Il nastro esce dalla parte anteriore man mano che si digita
Back to top
Apri Menu
etichettatricemigliore.it